Medico

Ecco 6 indicatori di salute che dovresti conoscere su te stesso

Conoscere il corpo rende molto più facile prendersi cura della nostra salute ora più che mai. Sebbene tu possa conoscere altezza, peso, gruppo sanguigno e alcune statistiche di salute di base, quanto conosci il tuo corpo in generale? Possiamo diagnosticare e sradicare i problemi di salute se conosciamo alcune statistiche sulla salute.

Comprendere le statistiche sulla salute del corpo ha molti vantaggi. Gli esperti medici affermano che ci sono molte aree e numeri dalla bocca ai nei, dal metabolismo ad altre aree che aiutano a identificare più informazioni di quanto si pensi e minimizzano i futuri rischi per la salute.

Monitorare e gestire alcune cose apparentemente insignificanti può avere un enorme impatto sulla tua salute. In molti casi relativi alla salute, la diagnosi precoce è la chiave e molte valutazioni possono essere eseguite dall’individuo.

Ecco 6 indicatori di salute che dovresti conoscere su te stesso

1. Gruppo sanguigno

La prima statistica sulla salute si riferisce al gruppo sanguigno. Ogni gruppo sanguigno è determinato dalla presenza o dall’assenza di antigeni (A o B) o anticorpi nelle cellule del sangue. La dottoressa Alexandra Krepps, specialista in medicina interna, spiega che Rh è una proteina presente nel rivestimento dei globuli rossi che provoca la positività dei gruppi sanguigni.

Conoscere il tipo di sangue che hai è fondamentale poiché determina come il tuo corpo trasmetterà o riceverà sangue. “Sebbene un individuo O-negativo possa trasfondere il sangue in tutti i gruppi sanguigni poiché mancano gli antigeni A e B e il fattore Rh, solo un individuo O-negativo può ricevere sangue”, spiega il dott. Kreps. Una persona con un gruppo sanguigno AB positivo e senza anticorpi che reagiscono con altri gruppi sanguigni può anche ricevere sangue da tutti i gruppi sanguigni, ma solo una persona con un gruppo sanguigno AB positivo può farlo.

Diversi gruppi sanguigni sono associati a problemi di salute, secondo la ricerca. Il gruppo sanguigno O, ad esempio, è associato a un rischio più elevato di ulcere gastriche e a un rischio inferiore di coagulazione del sangue, mentre una diminuzione dei gruppi sanguigni AB, B e A è a rischio rispettivamente di cancro al pancreas . Quelli con gruppo sanguigno AB hanno anche maggiori probabilità di soffrire di demenza e deterioramento cognitivo.

Ci sono alcune prove che il collegamento di determinati gruppi sanguigni con diete specifiche migliorerà la digestione, aumenterà l’energia e aiuterà a mantenere un peso specifico. Può anche ridurre il rischio di cancro e malattie cardiache.

Nel caso di una trasfusione di sangue in ospedale, potrebbe essere necessario ripetere il test per confermare il gruppo sanguigno, oppure potrebbe essere somministrato sangue O-negativo in caso di emergenza poiché la possibilità di una reazione del sangue è generalmente inferiore.

 

2- Pressione sanguigna

La pressione sanguigna è la seconda metrica di salute più importante. “Nonostante i numerosi progressi degli ultimi decenni, le malattie cardiovascolari sono ancora la principale causa di morte sia per gli uomini che per le donne”, afferma il dott. Michael Barber. Dall’identificazione dei numeri relativi alla pressione sanguigna, è stata posta maggiore enfasi sulla salute pubblica.

L’American Heart Association definisce la pressione sanguigna normale come sistolica inferiore a 120 mm Hg e diastolica inferiore a 8 mm Hg. Aumenta quando la pressione arteriosa sistolica supera i 120-129 mm Hg e la pressione arteriosa diastolica è normale.

L’aterosclerosi è molto evidente perché spesso a stadi diversi, come sistolica 130-139 o diastolica 80-89 e poi nella seconda fase, sistolica 140 o diastolica superiore a 90, può portare a pressione alta. Convulsioni o ictus associati ad un aumento della frequenza cardiaca.

Misura la tua pressione sanguigna a casa. Puoi anche consultare il medico per controllare la pressione sanguigna. “In generale, la pressione alta è asintomatica, ma se il paziente avverte sintomi come dolore toracico, mancanza di respiro, mal di schiena , intorpidimento, debolezza, alterazioni della vista o difficoltà respiratorie.”. Secondo il dottor Barber. L’esperienza di parlare, abbassare la pressione sanguigna e ricevere un trattamento immediato è fondamentale.

 

3. Livelli di colesterolo

Il colesterolo è essenziale per la sopravvivenza, ma livelli elevati possono causare seri problemi di salute, in particolare se si soffre di pressione alta. Il colesterolo funge da elemento costitutivo per le cellule, gli ormoni e la produzione di bile nel fegato, ma una quantità eccessiva di esso può causare la formazione di placche sulle pareti delle arterie, note anche come arterie ostruite.

In generale, l’American Heart Association raccomanda che il colesterolo totale sia inferiore a 200 milligrammi per decilitro. Il limite massimo per il colesterolo è di 240 milligrammi per decilitro. Viene calcolato qualsiasi valore al di sopra di questo livello di colesterolo alto, ma questi parametri sono spesso molto alti per le persone a rischio di malattie cardiovascolari.

Il colesterolo normale delle lipoproteine ​​a basso peso (LDL) o colesterolo cattivo dovrebbe essere inferiore a 100 mg/dL, mentre il colesterolo delle lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) o colesterolo buono dovrebbe essere superiore a 60 mg/dL.

Puoi misurare i tuoi livelli di colesterolo con un semplice esame del sangue. Questi numeri possono essere ridotti attraverso cambiamenti di stile di vita sani come evitare di fumare , fare esercizio fisico e seguire una dieta sana. Se i cambiamenti dello stile di vita non sono sufficienti, i trattamenti o gli integratori per abbassare il colesterolo possono aiutare. Dovresti discutere il modo migliore per abbassare i livelli di colesterolo con il tuo medico.

 

4. Livelli di trigliceridi

I trigliceridi aumentano il colesterolo cattivo, in particolare il colesterolo ossidato a bassa concentrazione, che causa l’ostruzione delle arterie. Più alto è il livello di trigliceridi, maggiore è il rischio di malattie cardiache. L’aumento dei trigliceridi abbassa il colesterolo buono e aumenta il rischio di malattie.

I laboratori medici generalmente fissano un limite di 150 o 100 trigliceridi. Secondo i miei 25 anni di esperienza nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, i trigliceridi dovrebbero essere compresi tra 40 e 50 per avere il massimo effetto.

Chiedi al tuo medico di controllare i tuoi trigliceridi. Sarebbe molto utile se potessi anche misurare il tuo livello di insulina con esso. La resistenza all’insulina, un fattore scatenante per il diabete e il pre-diabete, può essere valutata dai livelli di insulina a digiuno. La muscolatura liscia nelle pareti dei vasi sanguigni prolifera più rapidamente quando i livelli di insulina sono alti. Ridurre l’assunzione di carboidrati semplici, come cereali e frutta, può aiutare a ridurre questo numero.

 

5. Stato della bocca

Il dottor Marc Lazare, un dentista di New York, afferma che esiste una connessione fondamentale tra la bocca e altre parti del corpo, e molte malattie sistemiche hanno radici nella bocca.

È stato scoperto che i batteri della placca sono associati a malattie cardiache e che le persone con malattie gengivali hanno il doppio delle probabilità di subire un infarto fatale e quasi il triplo delle probabilità di subire un ictus rispetto a quelle senza malattie gengivali. Come risultato dei batteri in bocca, le piastrine si accumulano nel flusso sanguigno e formano coaguli di sangue che ostruiscono i vasi sanguigni e danneggiano le valvole cardiache.

Gli studi hanno anche dimostrato che la malattia orale può esacerbare il diabete, ridurre il flusso di nutrienti nel corpo ed eliminare i prodotti di scarto, indebolire la capacità del tessuto osseo di resistere alle infezioni e, infine, portare ad altri gravi problemi di salute. “Le persone con diabete hanno anche un rischio più elevato di malattie gengivali rispetto al solito”.

Per ridurre al minimo l’accumulo di placca, il dottor Lazier consiglia di lavarsi i denti almeno due volte al giorno, utilizzare correttamente collutorio e filo interdentale e consultare il dentista ogni anno.

Assicurati di informare il tuo dentista dei farmaci che stai assumendo per curare il diabete. Questi farmaci possono ridurre il flusso di saliva e avere un effetto negativo sulla bocca e sulle gengive. Assicurati di rimanere idratato il più possibile se il flusso di saliva è ridotto.

Ecco 6 indicatori di salute che dovresti conoscere su te stesso

6. Talpa sul corpo

I nei sulla pelle sono generalmente colorati e compaiono durante l’infanzia e durante i primi 25 anni di vita. La forma delle macchie è spesso simmetrica e rimane costante nel tempo”.

È stato dimostrato che alcuni tipi di cancro della pelle hanno le loro radici in nei insoliti, che spesso presentano caratteristiche irregolari come margini irregolari, deformazioni e scolorimenti nel tempo.

Le persone con molte macchie hanno statisticamente maggiori probabilità di sviluppare il cancro della pelle, che può essere fatale. “Le persone con 10 o più nevi insoliti hanno spesso una probabilità 12 volte maggiore di sviluppare il melanoma”, afferma il dott. Greenbum.

Il dottor Green Bam sottolinea l’importanza di notare e prestare attenzione ai cambiamenti nel corpo. Idealmente, dovresti controllare la tua pelle mensilmente. Dovresti cercare qualcosa di nuovo, cambiato o insolito nella tua pelle. Problemi specifici includono piaghe che non guariscono dopo tre settimane e continuano a prudere, squamarsi e sanguinare, o nei di dimensioni maggiori che appaiono perlacei, chiari, marroni, neri o multicolori.

Si consiglia di consultare ogni anno un dermatologo per una visita specialistica annuale. Il dottor Greenbaum afferma che le persone con talpe insolite o melanoma dovrebbero vedere un dermatologo più spesso.

Per proteggere la tua pelle, il Dr. Green Bam consiglia di utilizzare SPF 15 o idealmente SPF 30 o superiore ogni volta che trascorri più tempo all’aperto. Raccomanda anche di indossare cappelli a tesa larga e occhiali da sole UV.

Applicare la protezione solare prima di uscire di casa e applicare la protezione solare su aree specifiche del corpo, come collo, orecchie, braccia e gambe durante le ore di punta del sole, che sono spesso tra le 10:00 e le 16:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.