NutrizioneSalute

Quali sono i benefici per la salute del burro di vacca?

Come parte di una dieta equilibrata che include una varietà di fonti di grassi salutari, come olio d’oliva, avocado, noci, semi e pesce grasso, il burro può essere salutare con moderazione.

Quali sono i benefici per la salute del burro di vacca?

Oltre alle vitamine liposolubili, il burro di mucca contiene alcuni importanti nutrienti per l’organismo.

Un cucchiaio di burro di mucca contiene l’11% del fabbisogno giornaliero raccomandato di vitamina A. La vitamina A è una delle vitamine più abbondanti nel burro di vacca.

Molti cibi grassi contengono vitamina E, che è un antiossidante.

Uova, carne, latticini e cibi fermentati forniscono vitamina B12, nota anche come cobalamina.

Conosciuta come menachinone, la vitamina K2 riduce il rischio di malattie cardiache e osteoporosi.

Essendo uno degli alimenti grassi più complessi, il burro è una ricca fonte di acidi grassi. Ci sono più di 400 tipi di grassi nel burro, compresi i grassi saturi che costituiscono una grande percentuale del grasso e i grassi monoinsaturi come gli acidi linoleici.

Il burro è una ricca fonte di antiossidanti: il burro contiene carotene, che favorisce la crescita e la riparazione delle cellule e riduce il rischio di infezioni virali.

Il valore nutritivo del burro

Nutrienti burro non salato burro salato
acqua (ml) 17.94 15.87
calorie (kilocalorie) 717 717
proteine ​​(grammi) 0,85 0,85
grasso (grammi) 81.11 81.11
Grassi saturi (grammi) 50.489 51.368
grassi monoinsaturi (g) 23.43 21.021
Grassi polinsaturi (grammi) 3.01 3.043
carboidrati (grammi) 0.06 0.06
Calcio (mg) 24 24
ferro (mg) 0.02 0.02
Magnesio (mg) 2 2
Fosforo (mg) 24 24
potassio (mg) 24 24
Sodio (mg) 11 643
zinco (mg) 0.09 0.09
Vitamina B12 (microgrammi) 0,17 0,17
Vitamina A (microgrammi) 684 684
Vitamina E (mg) 2.32 2.32
Vitamina K (microgrammi) 7 7
Colesterolo (mg) 215 215

 

Il burro non è noto per essere sicuro, ma i grassi saturi dovrebbero essere limitati a non più dell’1% delle calorie totali al giorno, ad esempio, se una persona consuma 2.000 calorie al giorno. La quantità massima di grassi saturi che può consumare al giorno è di 20 grammi.

Controindicazioni al burro di vacca

Il burro contiene molti grassi, quindi consumarne troppi può portare a obesità, ipertensione, malattie cardiache e livelli elevati di colesterolo dannoso, tra gli altri problemi. Si consiglia il consumo di burro in quantità moderate per evitarne gli effetti collaterali, in quanto viene spesso utilizzato con la farina bianca, che può essere una delle principali cause di aumento di peso. Il burro può causare reazioni allergiche lievi come orticaria o reazioni più gravi come difficoltà respiratorie se una persona è allergica ai latticini.

Benefici del burro di vacca: domande frequenti

In che modo ti avvantaggia il burro di latte vaccino?

Il burro prodotto con il latte di mucche nutrite con cereali o con mangimi trasformati si differenzia per i suoi componenti nutritivi e beneficia del burro prodotto con latte nutrito con erba. L’erba fresca contiene una maggiore quantità di grassi sani come omega-3 e acido linoleico, oltre a vitamine liposolubili e antiossidanti come carotenoidi e tocoferoli.

Cosa c’è di meglio, burro o margarina?

È anche noto come oli vegetali idrogenati o margarina. Cosa lo rende diverso dal burro animale? Ci sono aspetti positivi e negativi in ​​ciascuno di essi, ma contengono tutti una grande quantità di grasso che può portare ad un aumento di peso, un precursore delle malattie cardiache. Oltre al burro a base di latte, la margarina contiene anche grassi saturi. I grassi trans derivano da processi di produzione che aumentano i livelli di colesterolo cattivo e diminuiscono i livelli di colesterolo buono.

Per sfruttare i benefici del burro e della margarina, si consiglia di consumarli entrambi con moderazione e varietà per evitare di superare il limite di grassi.

È necessario menzionare l’importanza di ridurre il consumo di grassi saturi, ridurre il consumo di grassi trans e sostituirli con fonti di grassi salutari sulla confezione di vari tipi di burro, compresi i grassi saturi e trans, per confrontare il loro valore nutrizionale. Usa invece grassi sani monoinsaturi e polinsaturi come l’olio d’oliva e altri oli vegetali.

Insomma:

Il grasso solido nel burro di vacca viene separato dal liquido chiamato latticello sbattendo il latte, ma il burro può essere prodotto anche dal latte di altri mammiferi, come le pecore. Va notato che ci sono molti tipi di burro di vacca, compreso il burro salato con più del 3% di sale, che differiscono per la salinità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.